Imola, Gara 2. Lorenzo Pegoraro conquista la sua terza vittoria stagionale e balza in vetta al Campionato Italiano Sport Prototipi. 

01.08.2018

Il pilota umbro della Best Lap si impone dallo start su griglia invertita e lascia alle sue spalle il giovanissimo Simone Riccitelli (Kinetic Racing Team) in rimonta dalla 16esima posizione in griglia e lo svedese Simon Hultén (RPM). Quarto al traguardo Mirko Zanardini dopo un fuoripista all'ultima curva che gli nega il podio sulla vettura di AC Racing.

Capitalizzando la migliore posizione sullo schieramento con griglia invertita nelle prime sei posizioni finali di gara 1, Lorenzo Pegoraroconquista la sua terza vittoria stagionale nel quarto round di Campionato Italiano Sport Prototipicorsosi ad Imola.
Al termine di una gara come sempre combattuta ed appassionante in tutto il gruppo scatenato di Wolf GB08 Thunder, il pilota ternano della Best Lap riesce a gestire una concorrenza temibilissima fino alla bandiera a scacchi e riguadagna il primato nella classifica tricolore con 12 lunghezze di vantaggio sul compagno di colori Dario Capitanioche non è potuto andare oltre l’ottavo posto assoluto.
In rimonta furiosa dalla 16esima posizione sullo schieramento per l’errore finale di gara 1, Simone Riccitelliconquista il secondo gradino del podio dopo una volata appassionante su Mirko Zanardiniche poi, complice un fuoripista all’ultima curva di gara e prima di essere escluso dopo le verifiche per una fortuita difformità tecnica, deve cedere anche la terza posizione finale ad un altrettanto scatenato Simon Hultén(RPM).
Come il cugino Giacomoin gara 1, Matteo Polliniè grande protagonista della bagarre per le prime posizioni, firma il giro più veloce e riuscendo però a vedere il traguardo al quinto posto (quarto dopo l’esclusione di Zanardini), davanti a Davide Uboldi(BF Motorsport), generoso protagonista della lotta iniziale per il podio e poi costretto a cedere il passo agli avversari.
Sorte simile per Andrea Gagliardiniche dalla metà gara deve alzare i tempi sul giro e chiude ottavo sulla vettura di Best Lap con la quale precede il britannico Jesse Menczerautore di una straordinaria rimonta dalla 18esima posizione in griglia nei colori di Bad Wolves.
A completare la Top-10 sono invece Simone Borellisulla seconda vettura di BF Motorsport e Gianluca Carboni nei colori di Best Lap.
 
LA CRONACA DI GARA 2
Allo start di gara 2 Pegoraro riesce a confermare la prima posizione davanti ad Uboldi che dopo un fuoripista alla Villeneuve deve difendersi da Capitanio, Gagliardini, Zanardini ed Hulten, mentre Giudice perde posizioni nelle scintille dei primi metri. In testa alla gara Pegoraro guadagna spazio sugli inseguitori con Zanardini che riesce a portarsi in scia di Uboldi, con Capitanio che segue davanti a Gagliardini, Hulten ed uno scatenato Riccitelli in rimonta dalla 16esima posizione sullo schieramento. Il sorpasso per il secondo posto è al terzo passaggio alla Tamburello con Uboldi che riesce a gestire gli inseguitori dove si accoda proprio Riccitelli aiutato nel suo recupero dalla bagarre delle prime posizioni. La lotta per la quarta posizione è incandescente con Riccitelli che riesce ad avere la meglio su Hulten per il sesto posto e Gagliardini che prova in più occasioni l’attacco sul compagno di squadra Capitanio, quarto. A questo gruppo si avvicina intanto Matteo Pollini, ottavo dal quarto giro ed in piena rimonta dalla 15esima posizione sullo schieramento, mentre Hulten si riprende il sesto posto su Riccitelli. Al sesto giro Gagliardini riesce ad avere la meglio su Capitanio a sua volta alle prese con Hulten e poi Riccitelli e Pollini. Al settimo giro Hulten riesce nel sorpasso su Capitanio che poco dopo si ritrova in scia Pollini che alla tornata seguente riesc a guadagnare il sesto posto. Nel frattempo, se Pegoraro e Zanardini sono in testa a stretto contatto, Uboldi è terzo davanti a Gagliardini ed Hulten ai ferri corti, con Pollini che segue davanti a Capitanio, Riccitelli, Borelli e Menczer, decimo. La bagarre è continua e se Hulten supera Gagliardini per la quarta posizione, Riccitelli risale sesto alle sue spalle e davanti a Pollini settimo. Il giovanissimo pilota marchigiano è il più determinato ed al nono giro guadagna il quinto posto su Gagliardini costretto a cedere anche a Pollini. Le emozioni sono continua ed al decimo giro si accende la lotta per il terzo gradino del podio tra Uboldi, Hulten e Riccitelli. Lo svedese riesce nel sorpasso al 12esimo passaggio alla Tamburello, con Uboldi che poco dopo deve cedere a Riccitelli per il quarto posto. Alla tornata seguente Uboldi non sembra in condizioni di resistere anche a Pollini, così quinto, mentre Riccitelli si lancia in scia di Hulten per il terzo gradino del podio ed a sua volta inseguito da Pollni. Nel frattempo Uboldi entra in lotta con Gagliardini, mentre al penultimo ultimo giro si innesca il duello per la vittoria con Zanardini sempre più pericoloso nella scia di Pegoraro. All’ultima tornata le prime cinque posizioni sono a stretto contatto con il solo Pollini che prende le distanze allargandosi sulla ghiaia della Villeneuve. La zampata finale arriva da Riccitelli che dopo aver superato Hulten, approfitta dell’escursione all’ultima curva di Zanardini che deve passare così quarto alle spalle dello svedese. Quinto Pollini, davanti ad Uboldi, Gagliardini, Menczer, Capitanio e Borelli che completa la Top-10 davanti a Carboni, Mobine, Attianese, “Paco”, Spiridonov, Neri e Castellano.
 

bestlap logo footer
© 2018 BESTLAP s.r.l. sportiva dilett.ca unipersonale
V.le Giulio Cesare 71 00192 - ROMA - P.IVA IT10853641008
tel. (+39) 0765 54.62.08 - (+39) 347 85.23.708
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.